venerdì 19 agosto 2011

E ora comincia la vera avventura!

Eccoci in Svezia. Insieme. Finalmente. L'anno di sospensione della mia vita è finito! Comincia un altro anno svedese per me  e il primo per Gabriele. Sotto sotto (o neanche tanto sotto) sogniamo di tornare a vivere in Italia un giorno. Anzi, permettetemi un po' di campanilismo italiano, in Toscana. Alla fine, vedendo anche altri amici italiani (toscani e non) che si sono trasferiti nel nord Italia, non bisogna andare tanto lontano per soffrire di "mal di Toscana".

Insomma, mal di Toscana qui, mal d'Ungheria là, la nostra casa è diventata la Svezia adesso, e comincia un altro anno di esperienza. E solo ora comincia la vera avventura. Anche se in realtà condivido l'opinione di Fiammetta che in un suo post sugli immigrati italiani in Svezia scrive (scherzando) degli "Indiana Svensson" che si credono degli avventurieri. In realtà non c'è nulla di avventuroso nel venire a vivere in Svezia, il paese più tranquillo e più prevedibile che possa esistere. E' un'avventura solo per chi percepisce la vita stessa un'avventura. E per me lo è. Ovunque sia. Ovviamente la diventa più facilmente se ci si sposta, senza dubbio. Ma non bisogna andare tanto lontano.

Forse dal tenore di questo post si capisce che la Svezia ci ha accolto con pioggia e 20 gradi (che in questo momento sono 14). Da estate in autunno. Speriamo in un weekend soleggiato almeno. Intanto ci dedichiamo alla sistemazione della casa.

Vi lascio con una foto scattata in Garfagnana (costa tirrenica sopra Lucca), dove siamo andati con amici a raccogliere mirtilli due settimane fa. 


Update: dimenticavo... la Svezia ci ha accolto anche con una notizia importante che adesso è in prima pagina di tutti i giornali ed è stata la prima notizia di tutti i telegiornali: la principessa Victoria (erede al trono svedese) aspetta un bambino! Immagino che negli anni a venire potremo seguire in ogni minuscolo dettaglio la crescita del futuro re di Svezia...

13 commenti:

gattosolitario ha detto...

Bentornati e buona fortuna! Sará divertente conoscere tutti e due la prossima volta : )

Kata ha detto...

Grazie! :) Fateci sapere se organizzate qualcosa, ma dal 28 settembre al 15 ottobre non ci siamo... ;)

S A ® A ha detto...

Buona "avventura".. da qui la seguirò con molto piacere !!
Un caro saluto, Sara!

Kata ha detto...

@Sara: grazie. "Da qui" nel senso da questo momento o nel senso da qui dalla Svezia? :)

Fiammetta ha detto...

Bentornati e grazie per la citazione.

Giulia ha detto...

La vita a due è senza dubbio un'avventura (poi quando diventa a tre o a quattro... :D).
Qualche anno fa avevamo anche noi l'idea di spostarci in Toscana o in Umbria, tra i posti più belli del mondo, ma non c'erano grandi opportunità di lavoro per Marco, o meglio opportunità di conciliare i nostri due lavori nello stesso posto. Magari a voi andrà meglio. Auguri!

Morgaine le Fée ha detto...

In bocca al lupo per questo nuovo capitolo della vostra vita! :)
In Toscana ci tornerete sicuramente in ferie, almeno, poi da dove siete voi é sicuramente piú facile.

Kata ha detto...

@Fiammetta: grazie e... prego :)

@Giulia: secondo ma la vita è un'avventura pure da soli, dipende da come la vivi (comunque non c'è dubbio che a tre o a quattro lo sia ancora di più... ;). Avevate progetti più precisi dove andare a vivere in Toscana (o in Umbria)? In Toscana poi la qualità e l'organizzazione della sanità è davvero buona (in Umbria non so).

@Morgaine: Crepi! Rispetto a Umeå forse siamo messi un po' meglio, ma Örebro purtroppo è collegata malissimo con l'aeroporto di Skavsta. Cioè non è collegata... O devi passare per Stoccolma o devi fare tre cambi tra treni e autobus. Infatti, quando posso vado in macchina e la lascio in aeroporto.
La mia fortuna è che posso tornare a casa (sia in Ungheria che in Toscana) anche per lavoro e non solo in ferie! :)

Giulia ha detto...

Noi conosciamo bene la zona di Sansepolcro, ma il punto fondamentale è che per un giovane medico senza agganci è molto più facile trovare un lavoro in un ospedale piccolo (parlo di lavoro serio, non del tipo "vieni qui aggratis per un anno e poi forse ti faccio un contrattino ma solo se non resti incinta per 3 anni"). Però in una città piccola è più difficile trovare lavoro nel IT e per motivi che non vorrei pubblicizzare per tutto il web, noi abbiamo bisogno di stare entrambi vicini al luogo di lavoro. In Svezia abbiamo entrambi molte più opportunità, il mercato del lavoro ci è favorevole ed anche il tetris lavoro-famiglia è più gestibile, quindi per il momento si sta qui.
Örebro-Skavsta... be' Norrköping è ben collegata col flygbuss, magari una volta potresti fermarti da noi :)

Kata ha detto...

@Giulia: sì, è vero, in Italia in generale senza agganci non vai lontano purtroppo... e questo è vero anche per la Toscana.
Norrköping è in una posizione davvero ottima! Ma purtroppo non ha l'università. :(
Grazie della proposta, magari un giorno me ne avvalgo. :) Da ora in poi saremo in due ad andare a prendere il volo a Skavsta però... :) E purtroppo Örebro è collegata male pure con Norrköping... rimane la macchina.

Giulia ha detto...

Ma ovviamente siete i benvenuti indipendentemente dagli aerei... noi vorremmo conoscervi!

gattosolitario ha detto...

Beh lo sapete entrambi che quando volete venire a Stoccolma siete ospiti miei, lo spazio c'é :)

Kata ha detto...

Giulia e Gatto: grazie a tutti e due! Ci organizzeremo! :) Magari dopo metà ottobre però...